FINESTRE E PARETI ESTERNE

Finestre e cassonetti degli avvolgibili
Spifferi, vetri appannati, condensa ed alti costi di riscaldamento sono fattori che ci spingono a sostituire gli infissi. Sarebbe però più  sensato  dal  punto  di  vista  tecnico,  procedere contemporaneamente all’isolamento di tutto l’involucro abitativo. Infatti la semplice sostituzione delle finestre porta ad avere una prestazione energetica (valore U) migliore di quella delle pareti. Ne  consegue  che  il  vapore  acqueo  contenuto  negli  ambienti interni non condenserà più sulle superfici vetrate ma su quelle dei muri freddi con il forte rischio di formazione di muffe. I  cassonetti delle tapparelle costituiscono un punto debole all’interno dei muri perimetrali, poiché non sono sufficientemente isolati o non garantiscono la tenuta all’aria. Si possono ridurre notevolmente le perdite energetiche anche applicando ai vecchi cassonetti  pannelli  di  materiale  isolante  e  sigillando  le  fughe esistenti.

Pareti esterne
Per isolare le pareti perimetrali verso l’esterno è possibile ricorrere a diversi  sistemi,  a  seconda  dell’effetto  superficiale  desiderato, invece  in  caso  di  facciate  sotto  tutela  si  può  ricorrere  ad  una coibentazione interna.